La curiosità è il motore dell’apprendimento.

Insegnare è una professione creativa e l’insegnamento correttamente concepito non è un sistema di “consegna” della conoscenza ma un sistema organico che deve

orientare,

stimolare

ispirare.

lo scopo dell’istruzione, come noi lo intendiamo, è fare in modo che le la gente impari

e per verificare ciò, bisogna tener conto del rapporto tra il compito e il risultato.

Il ruolo dell’insegnante è quello di facilitare l’apprendimento, quando ciò non avviene è perché si è creata una cultura dominante che si è concentrata esclusivamente sulla valutazione, sicuramente importante, non per formare una diagnosi ma per aiutare la verifica. Proprio per questo i programmi della nostra scuola non sono basati su un sistema legato all’algoritmo della routine, una modalità penalizzante.. Ecco come noi intendiamo la funzione dell’insegnante:

stimolare il potere dell’immaginazione e la curiosità, la vita umana è intrinsecamente creativa.

Investire nello sviluppo professionale non lo consideriamo un costo ma un investimento.

Non possiamo basarci su concetti meccanicistici dell’istruzione,

non possiamo considerarla come fosse un processo industriale,

è un sistema umano,

quindi un sistema organico dove creare il terreno giusto,

dove possano fiorire le capacità stimolate dall’interesse.

Questi sono i pilastri base su cui si fonda la nostra scuola e il nostro metodo.

Vieni a provarlo!